Sigillo di Ateneo
Ti trovi qui: Home » Archivio News

Progetto Arianna

Softech-ICT è partner del progetto Arianna, finanziato dal Ministero dello sviluppo economico all'interno del Disegno di legge per la competitività ed il rilancio della politica industriale Industria 2015 nel Bando Nuove Tecnologie per il Made in Italy.

Il progetto ha come capofila Telecom Italia e vede coinvolti nella ricerca e sviluppo numerosi partner nazionali provenienti dal mondo dell'impresa e della ricerca. Il progetto ha avuto avvio formale a Luglio 2010 e si è concluso a Marzo 2016.

La proposta progettuale Arianna, presentata al MISE nel 2009, muoveva dalla necessità tanto ambiziosa, quanto necessaria, di offrire nuovi strumenti alla competitività delle piccole e medie imprese presenti nei distretti del tessile/abbigliamento italiano. Già dai primi anni 2000 il sistema distrettuale ha infatti evidenziato nel ambito del settore tessile una fragilità più accentuata di altri comparti manifatturieri. Con la crisi internazionale del 2008 queste fragilità si sono definitivamente tramutate in un crollo della competitività settoriale.

Il settore nel 2009 presentava un’alta presenza di aziende (circa 14000), sulle quali il gap organizzativo e tecnologico giocava un ruolo importante tra le aziende anche dello stesso settore/distretto, a garanzia e beneficio delle realtà più innovative, ma a scapito di un intero settore che già viveva una crisi strutturale da oltre un decennio. Ed è in questo contesto che sicuramente il progetto acquista la connotazione di essere ambizioso ma contemporaneamente di avere un chiaro e forte valore strategico per tutti gli attori del tessile, non nella propria singolarità ma come filiere integrate.

Da questo contesto nasce il progetto Arianna, con l'intento di sviluppare una piattaforma ICT, per la raccolta centralizzata delle informazioni relative alla logistica delle imprese appartenenti alla filiera tessile del Made in Italy, la gestione sicura e integrata delle informazioni, anche in termini di condivisione cooperativa e competitiva, e l’accesso distribuito e sicuro da parte delle aziende.

 

Maggiori informazioni sul sito web del progetto.